Roller Bassano 3-1 Molfetta

Sabato 23 novembre 2019 – ore 20:45 – Area Caneva di Bassano (VI)
ZETAMEC ROLLER BASSANO – ESTRELAS MOLFETTA = 3-1 (1-0, 2-1)
Zetamec: Comin, Pelva (C), Panizza, Fraccaro, Dal Monte F – Tottene, Marangoni, Zen, Bergamin, Bombieri – all. Zanfi I
Estrelas: Belgiovine, Allegretta, Bavaro, Sinisi (C), Santeramo – Turturro Ang, Brio, Capurso, Lanza – All. Marzella
Marcatori: 1t: 23’13” Pelva (B) – 2t: 2’18” Bavaro (M), 22’58” Dal Monte F (tir.dir) (B), 24’19” Zen (tir.dir) (B)
Espulsi: 2t: 5’45” Sinisi (2′) (M), 18’59” Marangoni (2′) (B), 24’19” Santeramo (2′) (M)
Arbitro: Sergio Nicoletti di Castelgomberto (VI)

CLASSIFICA GENERALE – http://hockeypista.fisr.it
Squadra Punti Partite giocate Differenza gol Ultime 3 gare
1 Edilfox Grosseto 16 6 29 V-V-V
1 Symbol Amatori Modena 16 6 24 V-V-V
3 Pieve 010 Cremona Hockey 15 7 6 V-V-P
4 Zetamec Roller Bassano 12 7 7 V-S-V
4 Estrelas Molfetta 12 7 4 S-V-S
6 Hockey Thiene 9 6 -2 V-S-S
7 GSH Trissino 8 7 -2 V-S-P
8 Montecchio Precalcino 7 6 -2 P-S-V
9 Credit Agricole Sarzana 2 6 -19 S-S-P
10 GSH Pordenone 1 6 -13 S-S-P
10 SGS Servizi Forte dei Marmi 1 6 -31 S-S-S

Cambio della guardia in Serie A2: il Cremona impatta a Trissino (3-3) e riapre i giochi alla coppia Grosseto e Modena, vittoriose ancora nella settima giornata. 11-0 il passivo rifilato dall’Edilfox all’ultimo SGS Servizi Forte dei Marmi (Capitan Gemignani autore di 5 reti), mentre il Symbol Amatori Modena sotto i colpi dei bomber Montivero e De Tommaso piega il quotato Thiene per 7-3). Lo Zetamec Roller Bassano per la prima volta è quarto acchiappando il Molfetta sconfitto all’Area Caneva per 3-1. Pareggiano 2-2, le ultime in classifica Sarzana-Pordenone.

HRB vs. Estrelas Molfetta
Partita dura, senza tregua, aperta a qualsiasi soluzione, decisa negli ultimi tre minuti dalle punizioni, trasformate dal Roller.Il primo tempo è iniziato in modo aggressivo, con palle tenute a lungo, timore da una parte e dall’altra che l’avversario facesse gol. Si è arrivati così al 23’ quando il capitano del Roller, Edoardo Pelva, con un tiro violento dalla media distanza, centrava palo interno e entrava in rete . Da lì la partita ha preso un tono non solo aggressivo, ma con continue proteste da parte pugliese sfociate, nel secondo tempo, all’espulsione di Sinisi, dopo che Bavaro aveva pareggiato le reti.
Il clima pesante, sia da parte della panchina del Molfetta che di alcuni giocatori, è continuato, con richiami da parte arbitrale.
Si è così arrivati, in un clima decisamente troppo teso, agli ultimi tre minuti quando Pippo Dal Monte trasformava splendidamente il tiro diretto e, analogamente faceva Pietro Zen. Eravamo a 40 secondi dalla fine della partita, ma il tono non si è smorzato, continuando anche nei sotterranei e negli spogliatoi.
Partita che lascia l’amaro in bocca, non per il gioco sviluppato dal Roller che, anzi, ha dimostrato di tornare il Roller aggressivo e coriaceo, a tratti anche dal bel gioco, ma perché si vorrebbe gustare un clima sereno, di bel gioco. Di clima violento ce n’è già troppo fuori dalle piste che non occorre portarlo anche dentro.
Ora Il Roller è quarto in classifica (12 punti), precedendo il Molfetta per differenza reti. L’accesso alle finali di Coppa Italia è riservato alle prime quattro squadre che saranno tali al termine del girone di andata. Bisognerà fare i conti con le avversarie (Roller sabato prossima farà visita al Cremona, terzo a 15 punti) e con i riposi forzati, dati dal ritiro del Prato. Tralasciando le prime per vocazione (Modena e Grosseto), la corsa si fa su Cremona, Molfetta e Thiene ( 9 punti).

Il Roller vince anche a forte e sabato 9 sfida il Thiene capolista

SGS SERVIZI FORTE DEI MARMI – ZETAMEC ROLLER BASSANO = 0-8 (0-3, 0-5)
SGS Servizi: Bertozzi, Gallotta, Maggi, Mattugini (C), Ballestero – Ninci, Falaschi, Antonioni, Angioni, Venè – All. Cinquini
Zetamec: Comin, Panizza, Pelva (C), Dal Monte, Fraccaro – Tottene, Bergamin, Tottene, Zen, Marangoni – All. Zanfi
Marcatori: 1t: 10’51” Panizza (B), 18’17” Zen (B), 22’13” Panizza (B) – 2t: 0’36” Fraccaro (B), 3’17” Panizza (B), 19’52” Tottene (B), 22’04” Bergamin (B), 24’29” Bergamin (B)
Espulsi: 2t: 6’50” Mattugini (2′) (F) e Dal Monte (2′) (B)
Arbitro: Matteo Righetti di Sarzana (SP)

Il Roller affrontava la trasferta consapevole di dover dimostrare quanto vale e confermare che le prime due sconfitte rappresentavano casi particolari. E così é stato, nonostante la partita si presentasse insidiosa causa le doti presunte di velocità dei toscani ed il fatto che si trattava comunque di uns trasferta che, negli anni scorsi, aveva riservato qualche difficoltà ( pareggi o vittorie di misura). In questa occasione il Roller ha confermato quanto si sosteneva a settembre: é una squadra più completa, cresciuta di esperienza e che può solo entusiasmare.

Da notare la prestazione di tutta la squadra. Un p.s. per Nicola Comin che, parando punizioni e rigori è riuscito a mantenere la porta inviolata,  cosa che a tutti i costi voleva ottenere già la settimana scorsa ma che, per un banale infortunio, non è riuscito a fare.

E sabato sfida alla capolista Thiene alle 20.45 in Area Caneva…

Il Roller Ritrova la Vittoria!!!!!

Il Roller Bassano ritrova i tre punti

ZETAMEC ROLLER BASSANO – CREDIT AGRICOLE SARZANA = 9-4 (6-1, 3-3)
Zetamec: Comin, Pelva (C), Panizza, Fraccaro, Dal Monte – Zen, Sgaria, Tottene, Bergamin, Bombieri – All. Zanfi
Credit Agricole: Bandieri, Sterpini (C), Fioravanti, Ungari, Petrocchi – Zanfardino, Tavoni, Tonelli, Del gatto, Pelaia – All. Berretta
Marcatori: 1t: 8’52” Panizza (B), 10’41” Zen (B), 8’10” Fraccaro (B), 20’52” Sgaria (B), 21’00” Zen (tir.dir:) (B), 21’28” Zen (B), 24’32” Fioravanti (S) – 2t: 8’25” Dal Monte (tir.dir) (B), 10’05” Fraccaro (B), 15’42” Fraccaro (B), 18’03” Sterpini (S), 20’54” Petrocchi (S), 23’57” Fioravanti (S)
Espulsi: 1t 8’10” Zanfardino (2′) (S), 21’00” Ungari (2′) (S) – 2t: 7’20” Comin (2′) (B)
Arbitro: Sergio Nicoletti di Castelgomberto (VI)

Partita delicata per il Roller, meno per il Sarzana. Il Roller doveva uscire dall’empasse delle prime due partite/sconfitte, umilianti nel passivo dei gol per una squadra che aveva abituato il pubblico a vittorie e, se sconfitte, tirate e limitate.

Il Sarzana con i 4 punti all’attivo dovuti ad una vittoria, un pareggio ed una sconfitta onorevole in casa del Pieve, non aveva che da dimostrare il valore di un impianto basato sull’ossatura costituita da due atleti importanti Sterpini e Fioravanti, da una saracinesca in porta e da un gruppetto di ragazzi promettenti.

In settimana la dirigenza Roller aveva sentito la squadra, cercando di sondare le loro sensazioni. L’incontro è stato ritenuto positivo, rassicurante, ragionato ed ha ridato sicurezza a tutto il gruppo.

L’inizio della partita è stato tirato, le difese rigide, il gioco tipico di chi vuol imporre il predominio fino a che non sono fioccate, a grappolo, le reti, ad opera del Roller, con Pietro Zen in stato di grazia, imitato da Michele Panizza, Alberto Fraccaro, il capitano Edo Pelva in testa, Guido Sgaria, Pippo Dal Monte, Mattia Tottene,  Davide Bergamin.

La difesa, punto debole del Roller, almeno fino a metà del secondo tempo, quando cioè stanchezza e decisioni arbitrali non condivisibili dagli atleti e dal pubblico non hanno creato strascichi ad una partita fino al allora maschia, spumeggiante, ha tenuto l’urto degli avversari, dimostrando cattiveria, lavoro di gruppo. Il primo tempo è terminato 6 a 1 per il Roller, con il gol subito a fine tempo, dovuto essenzialmente ad un infortunio subito dal portiere Nicola Comin (perfetta la sua partita).

La ripresa ha evidenziato il continuo predominio del Roller. La partita è scivolata via su questi binari fino al 7 a 1 e fino a che l’arbitro non ha assunto delle decisioni discutibili in quanto spinte forse da un eccessivo protagonismo, tali da non vedere alcune situazioni evidenti e da portare al blu nei confronti di Nicola Comin al momento di parare una punizione. La decisione ha creato apprensione, finita però in sollievo ed applausi quando il numero 51, Jacopo Bombieri, ha parato  il tiro diretto di Fioravanti ed altre occasioni di punizioni di prima o tiri in porta, soccombendo solo su un forte tiro da fuori, radente il palo ed un paio di altre occasioni. Ma la partita era già in saccoccia Roller, al punto da finire 9 a 4.

Bel risultato, bella dimostrazione di cosa il Roller può dimostrare in campionato. Il Roller ci ha fatto rivedere il suo volto.

E sabato, ore 17.30, a Forte dei Marmi. Partita tradizionalmente dura, ma se il Roller dimostrerà la concentrazione, la grinta, la coesione, il gioco visto sabato scorso, non ce ne sarà per nessuno. O quasi.

La Serie B vince con il Bassano Hochey

Parte bene il Roller con un goal di Tentori che segna ogni nevicata a Bassano poi segna la nostra punta di diamante Bruno Caberlon Capo cannoniere con un tiro da fuori area segna nell’angolino alto opposto al portiere avversario. Continua il momento clou con Bordignon Giovanni  poi subiamo un goal da parte degli avversari poi tocca a Prins Jacopo Torresan con tiro libero sbagliato ma non si è capito come riprende palla e segna da dietro porta. Arriva un blu per gli avversari ma Caberlon non riesce a realizzare. Lo stesso Caberlon riesce poi con un tiro battuto ad insaccare la palla in rete. Gli avversari riescono ancora ad attaccare e fare un goal finisce 2a5.
Non ultimo ma il più importante il nostro portiere STEFANO BARONI che ha parato due rigori un tiro libero e sempre pronto quando le palline arrivavano dalle sue parti.
Ora dobbiamo concentrarci per la prossima in casa. Mercoledì contro il Bassano Hochey 54